I miei progetti attivi sulla fisica quantistica (e sul gatto di Schrödinger)

Ciao…

In questa sezione voglio tenervi aggiornati sui miei progetti sulla fisica quantistica. Noi siamo a ridosso della Seconda Rivoluzione Quantistica, e quello che vivremo sarà un grande sconvolgimento delle nostre vite. Così come quando la fisica quantistica è nata, che ha sconvolto le nostre vite portando i telefonini, i chip al silicio e quindi i computer, le tac, i lettori cd e dvd, alla stessa maniera vivremo qualcosa di grandioso, che non immaginiamo neanche. E chi aveva pensato tutto questo? Erwin Schrödinger. Per questo vi tengo aggiornati su questo progetto, perché siamo a ridosso di una nuova rivoluzione, che viene dall’America, dove ho fatto le ricerche per scrivere il libro e ho i contatti continui.

Intanto, prima cosa da fare: leggere il libro “Ucciderò il gatto di Schroedinger”. Clicca qui per averlo.

Seconda cosa, seguire tutto quello che racconto sulla fisica quantistica. I miei progetti sono tanti, ed è quello per cui ho studiato, quindi non vedo l’ora di dirvi tutto…

Il mio primo libro che la raccontava era “L’incredibile cena dei fisici quantistici” (2015, clicca qui per averlo), da cui ho fatto nascere il mio primo spettacolo teatrale “Monologo Quantistico”. Poi sono seguiti altri 7 libri e altrettanti monologhi.

E poi ho pubblicato il mio primo podcast su Audible proprio sulla fisica quantistica, si chiama “Il Cantico dei Quanti”, la racconto a braccio per 6 ore di fila (clicca qui).

Gli altri miei libri che raccontano i protagonisti della fisica quantistica sono “La leggendaria storia di Heisenberg e dei fisici di Farm Hall” (clicca) poi “Hotel Copenaghen” (clicca) e “Einstein forever” (clicca), tutti esistenti in cartaceo, ebook e anche letti da me su Audible.

E così faccio negli spettacoli teatrali tratti dai miei libri, in particolare “Monologo Quantistico”, “Einstein forever”,  e “Ucciderò il gatto di Schoedinger” (c’è una sezione in home-page che li descrive).

Racconto la fisica quantistica sotto forma di storie. Con la fotografia scattata nel 1927 con il più grande ritrovo di cervelli della storia che è il mio faro.

Ora ho in mente molto altro…a breve vi dico tutto!

 

 

Questa è la fotografia del 1927 che mi ossessiona da una vita, e che racconto…

 

Come sapete il mio ultimo libro è un romanzo, si chiama “Ucciderò il gatto di Schrödinger”, pubblicato con Mondadori, e racconta la fisica quantistica. Racconto la storia della fisica quantistica, perché questa ho studiato, di questo sono studiosa, sono fisica, e la quantistica è la mia ossessione. Racconto la fisica quantistica nel libro, non solo quella che ha sconvolto le nostre vite quando è nata, ma anche quella che ci aspetta, quella che sconvolgerà di nuovo a breve le nostre esistenze nella Seconda Rivoluzione Quantistica. L’escamotage che uso è la vita di una persona, per raccontarla, Alice. La protagonista del romanzo, che si chiama Alice, ha 28 anni, ed è in pieno cambiamento. Ho teorizzato che i 28 anni (poco più o poco meno) sono gli anni del cambiamento per tutti noi, il momento in cui abbiamo fatto una scelta e abbiamo cambiato vita. Lei userà la fisica quantistica per vivere il suo cambiamento. Lei che abitualmente indossa la tuta di Kill Bill per fare le cose. Anche se non è affatto una combattente. Perché in lei convivono tutti gli stati d’animo opposti, felice e triste, positiva e negativa, materiale e intimista, viva e morta esattamente come l’esperimento mentale del gatto di Schrödinger. E infatti userà la vita di Erwin Schrödinger, raccontata nel dettaglio nel libro, e userà la fisica quantistica per vivere il suo cambiamento.

La protagonista del mio romanzo (Alice) si veste con la tuta da Kill Bill nella vita di tutti i giorni, perché non è una combattente. Una contraddizione, così come lo è il gatto di Schrödinger nella sua scatola, vivo e morto allo stesso tempo. Userà la fisica quantistica per capire se stessa e vivere un cambiamento che la porterà a fare delle scelte. Esattamente come facciamo noi.

 

 

Poi…

Come vi ho anticipato su Instagram (rispetto agli altri social network, lì le foto riesco a pubblicarle spesso in tempo reale mentre le faccio… il mio account è @gre1son seguitemi!), sono stata a Salsomaggiore, nel teatro bellissimo della città, per avviare lo spettacolo che vedrà la luce quando i teatri riapriranno e ospiteranno spettacoli nuovi…

Come nel romanzo, anche nello spettacolo la protagonista è Alice, una ragazza in pieno cambiamento (che si veste con la tuta di Kill Bill nella vita di tutti i giorni). Le foto con la tuta sono di Rossana Usai.

Nel romanzo, e poi anche nello spettacolo, approfondisco la fisica quantistica da un altro punto di vista…

Dopo “L’incredibile cena dei fisici quantistici” (Salani), ora c’è “Ucciderò il gatto di Schroedinger” per Mondadori (-> clicca qui per averlo), e di conseguenza il nuovo spettacolo teatrale… Stiamo solo aspettando che i teatri riaprano e prendano nuovi spettacoli…

Ecco le prime foto delle prove sul palco…

 

 

 

Dunque, sono con Marco Caronna, il regista, e Fabio Cinti, il musicista. E cosa faranno con me? Curiosi, eh? Ma non c’è fretta… C’è tempo per raccontarvi tutto, la produzione è Imarts (di Franz Cattini). Foto scattate da Elisa!

 

 

SUL ROMANZO

Nel nostro #lockdown abbiamo vissuto come il gatto di Schroedinger, vivi e morti nello stesso tempo, chiusi nelle nostre case. Per questo…UCCIDERO’ IL GATTO DI SCHROEDINGER, lo faccio io per voi, nel mio nuovo romanzo e nel nuovo spettacolo teatrale che debutterà la prossima stagione! 😎 Il romanzo l’ho scritto appunto nei miei personalissimi 4 mesi di lockdown. 🤗È il grande romanzo della fisica quantistica. Tutto #mathfree …non vedo l’ora che lo leggiate! 🥰E vi innamorerete anche voi di Erwin Schroedinger, ne sono sicura.

La cosa secondo me incredibile è che sappiamo tutto di Kurt Cobain o Keith Richards o Madonna o Freddie Mercury, perchè da ogni parte ci hanno raccontato di loro e delle loro vite sregolate, ma non sappiamo niente di Erwin Schroedinger ad esempio. La cui vita non ha nulla da invidiare alle grandi rockstar. Per questo ne scrivo e ne racconto io, perchè i fisici del XX Secolo sono le vere e grandi rockstar, oggi viviamo nel mondo che hanno creato loro. La fisica quantistica esiste grazie a Erwin Schroedinger. E io lo amo. ❤️Ve ne innamorerete anche voi, appena leggerete UCCIDERO’ IL GATTO DI SCHROEDINGER🌹tutto #mathfree 🥳
Questo il post che racconta meglio il libro -> clicca

PER ORDINARE IL LIBRO -> CLICCA QUI!

 

SULLO SPETTACOLO

 

Mi piace l’idea di condividere con voi, passo dopo passo, la creazione di questa nuova esperienza… E soprattutto visto i tempi che stiamo vivendo, c’è proprio bisogno di un progetto bello, fatto con persone belle… qui gli ingredienti ci sono tutti, e tra poco anche voi ne farete parte! Bisogna solo aspettare la riapertura dei teatri, e delle stagioni teatrali…

Ancora di più in questo momento è necessario avere riferimenti così forti, per me lo sono i fisici del XX Secolo, loro hanno combattuto prima di noi tutte le battaglie per cui vale la pena lottare. L’idea che adesso, nei luoghi di cultura, tutti noi rispettiamo le regole, abbiamo bisogno di sapere quali sono i nuovi confini nei quali muoverci per stare sicuri, crea una comunità di belle persone, di facce nelle quali ci identifichiamo, dobbiamo esserne fieri… ora che gli altri sono out, ci siamo noi! Sapete, a leggere i giornali sembra sempre che non sia così, e invece noi ci siamo… vi vedo ai miei spettacoli… grazie, ho il pubblico più bello del mondo… stiamo vicini, che fuori fa freddo.

 

 

 

 

 

 

Prima vi ignorano poi vi deridono, poi vi combattono, poi vinci.

gabriella

 

 

 

 

 

Condividi su ...
0Shares

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart